News

Servizio RAI3 Molise su evento 'La Biblioteca del Convento'

06-02-2018 Hits:338

In rete con DiCulther, Rai Cultura ed il comune di Ripalimosani, l’associazione Man hu ha organizzato un primo evento di presentazione del progetto “La biblioteca del Convento”. In un servizio TGR...

Leggi tutto...

Progettazione partecipata e sviluppo area urbana di Campobasso

30-01-2018 Hits:298

  PROGETTAZIONE PARTECIPATA E SVILUPPO AREA URBANA DI CAMPOBASSO E’ il tema dell’incontro organizzato dall’associazione Man hu e dalla Fondazione architetti della provincia di Campobasso per le ore 18 di giovedì 1 febbraio...

Leggi tutto...

Tecnologie digitali e patrimonio culturale del territorio

24-01-2018 Hits:184

L’utilizzazione delle tecnologie digitali ai fini di una valorizzazione del patrimonio culturale è il tema proposto dall’evento organizzato presso il Convento san Celestino V di Ripalimosani lunedì 29 gennaio dalle...

Leggi tutto...

Video su evento 'Mappa di comunità e bambini'

29-12-2017 Hits:192

Un video racconta dell’evento “Mappa di comunità e bambini” che si è tenuto nel pomeriggio di giovedì 21 dicembre presso l’Istituto comprensivo di Ripalimosani. Da alcuni protagonisti il resoconto di una...

Leggi tutto...

Presentazione Mappa di Comunità Bambini

12-12-2017 Hits:189

MAPPA DI COMUNITA’ E BAMBINIGiovedì 21 dicembre – h 16,00Istituto comprensivo “Alighieri” – Ripalimosani   L’associazione di promozione sociale “Man hu”, l’Amministrazione comunale e l’Istituto comprensivo “Alighieri” di Ripalimosani presentano dal volume...

Leggi tutto...

'Quel che passa il convento': si parte dai prodotti dell’orto e dal miele

01-12-2017 Hits:355

Ai nastri di partenza il progetto di agricoltura sociale “Quel che passa il convento” con l’organizzazione dell’attività di orticoltura e con l’impianto di 10 arnie per la produzione di miele. Dopo...

Leggi tutto...

Il video e le foto dell'incontro 'Quel che passa il Convento'

28-11-2017 Hits:152

Alcune immagini raccontano dei vari interventi che hanno arricchito di argomenti interessanti la presentazione del progetto "Quel che passa il Convento" al centro dell'incontro realizzato nel Convento san Celestino di...

Leggi tutto...

Servizio RAI3 Molise su Agricoltura Sociale

20-11-2017 Hits:170

In rete con Coltivatori di Emozioni per valorizzare le tradizioni locali attraverso l'impegno lavorativo di migranti. Il progetto promossa da MAN HU si pone su questo percorso e può diventare...

Leggi tutto...

Articolo ANSA sul progetto di Agricoltura Sociale

20-11-2017 Hits:146

Il progetto di Agricoltura Sociale che si realizzerà a Ripalimosani con la partecipazione di migranti si inserisce nella rete Coltivatori di Emozioni. E' quanto evidenzia l'ANSA nel Comunicato sull'evento realizzato a Ripalimosani...

Leggi tutto...

Il progetto di agricoltura sociale: Quel che passa il Convento

que-che-passa-convento.jpg

Il progetto di agricoltura sociale: “QUEL CHE PASSA IL CONVENTO”
Presentato al Convento san Pietro Celestino di Ripalimosani nel corso dell’incontro che si terrà sabato 18 novembre – ore 10/14

“Quel che passa il Convento” è un progetto di agricoltura sociale  volto a offrire un'opportunità di concreto inserimento lavorativo a persone in situazioni di marginalità sociale e migrati richiedenti asilo. Verrà realizzato presso il Convento San Pietro Celestino V a Ripalimosani (CB) da “Coltivatori di Emozioni” in collaborazione con Cooperativa di solidarietà sociale “Man Hu”, Comune di Ripalimosani, A.T.S. Scuola di Ruralità “Francesco Longano”, Associazione di promozione sociale “Man hu”, Associazione “Dalla parte degli ultimi”

 

Obiettivi del progetto sono: 

• favorire l’integrazione sociale delle fasce più deboli della popolazione
• valorizzare le risorse ambientali e mantenere la biodiversità del territorio;
• promuovere la coltivazione della canapa, recuperando una tradizione locale che nell’arte dei funai ha avuto una componente di rilievo della propria economia.
• stimolare l’uso produttivo di terre incolte ed abbondonate, a partire dai terreni limitrofi al Convento, attraverso l’avvio di una esperienza di orto collettivo e solidale.

In coerenza con gli obiettivi, verranno offerti:

• percorsi formativi, in particolare nell’orticoltura e nella coltivazione della canapa, al fine di favorire l’inserimento lavorativo in campo agricolo di migrati e richiedenti asilo 
• percorsi terapeutici, a contatto con la natura, rivolti a persone in condizioni di marginalità sociale. 

Verrà inoltre realizzato un “orto didattico” per iniziative dedicate ai ragazzi che frequentano il ciclo scolastico primario e secondario di primo grado finalizzate a riavvicinarli alla natura, alle attività agricole e ai principi di una sana alimentazione.

Verranno coinvolti i migrati ospiti del progetto SPRAR gestito sul territorio dall’associazione “Dalla parte degli ultimi”, che ha curato l’organizzazione di colloqui di orientamento e l’attivazione delle procedure necessarie affinchè gli interessati possano partecipare al progetto. 

L’inserimento di persone in situazioni di disagio verrà effettuato d’intesa con le strutture sociali e sanitarie che sono impegnate nella presa in carico degli interessati, in modo da offrire l’opportunità, in un ambiente protetto, di accrescere la propria autonomia e di apprendere un lavoro.

Scopo ultimo del progetto è quello di accompagnare i partecipanti in un percorso di formazione imprenditoriale finalizzato alla costituzione e gestione di una vera e propria società agricola che prenda in carico la prosecuzione delle attività avviate a livello sperimentale con il progetto.

 

Organismo promotore 

“Coltivatori di emozioni”: è una piattaforma di digital farming che consente di coltivare e ricevere a distanza i prodotti tipici della nostra terra, sostenendo il territorio, l’ambiente e le tradizioni del nostro Paese. Nasce con lo scopo di avvicinare il consumatore alla natura e alle attività agricole rendendolo partecipe del ciclo biologico e dandogli la possibilità di gustare un prodotto sano e genuino ottenuto attraverso coltivazioni che non utilizzano prodotti chimici dannosi.

 

Partner

Cooperativa di solidarietà sociale “Man hu”: si è costituita nel 2013 nel comune di Ripalimosani (CB) allo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana ed alla integrazione sociale dei cittadini, attraverso un’attività di gestione di servizi sociali ed educativi orientati in via prioritaria, ma non esclusiva, ai bisogni di minori, di giovani, di famiglie, di portatori di handicap e di pazienti psichiatrici.

Associazione di promozione sociale “Man hu”: promossa da un gruppo di volontari con l’intento di realizzare strutture e servizi che siano in grado di garantire alla collettività una migliore qualità della vita e di promuovere uno sviluppo sostenibile del territorio, valorizzandone le specificità e promuovendo, attraverso lo strumento della cooperazione sociale, anche la nascita di nuove opportunità occupazionali. Dal 2014 ha avviato una attività di accoglienza profughi, richiedenti asilo, rifugiati e titolari di protezione umanitaria in partenariato con l’associazione “Dalla parte degli ultimi” di Campobasso

A.T.S. “Scuola di ruralità Francesco Longano: promossa dalla cooperativa “Man hu”, da Comune di Ripalimosani e dall’Agenzia della Regione Molise per lo Sviluppo Agricolo, Rurale e della Pesca-ARSARP ha tra le sue finalità quella di offrire percorsi di formazione professionale e servizi che riguardano le varie attività produttive di una azienda agricola.

Associazione “Dalla parte degli ultimi”: ONG, con sede a Campobasso, attiva nella cooperazione internazionale per lo sviluppo; è titolare di un progetto SPRAR -Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati - che prevede l’accoglienza di richiedenti asilo, rifugiati  e titolari di protezione umanitaria.

 

Ufficio Stampa: Anna D’Antimi - 373 7198029 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.coltivatoridiemozioni.com